Login

Un gruppo di ricerca internazionale formato da linguisti e primatologi dell'università statunitense New York University, dell'Istituto nazionale delle ricerche francese e dell'università svizzera Université de Neuchâtel ha pubblicato uno studio che intende porre le basi per una linguistica dei primati, per una linguistica cioè che studi in modo sistematico ed organico ogni forma di linguaggio delle diverse specie di primati presenti in tutto il mondo. 
Il gruppo di ricerca intende studiare i diversi segnali di allarme lanciati dai primati da un punto di vista...

Un gruppo di ricerca formato da esperti dei centri di ricerca olandesi Donders Institute for Brain, Cognition and Behaviour e Max Planck Institute for Psycholinguistics è riuscito ad analizzare come il cervello umano, nel riorgannizzare la grammatica di una seconda lingua, lo faccia integrandola con la conoscenza linguistica già esistente.
Secondo quanto riferisce Eurekalert gli scienziati hanno utilizzato immagini cerebrali per osservare come il cervello umano faccia molta attenzione, ad esempio, al fatto che la seconda lingua che sta apprendendo...

Il gigante di Internet Google Inc. ha annunciato di aver creato un nuovo gruppo di ricerca e sviluppo per le tecnologie di intelligenza computazionale (machine learning) presso la propria sede di Zurigo, Svizzera. 
La nuova unità si chiamerà Google Research, Europe e chiamerà a collaborare ingegneri e ricercatori specializzati nell'apprendimento automatico a sviluppare le tecnologie del settore che l'azienda utilizza per i propri strumenti di traduzione automatica e per le applicazioni Photo...

Le filastrocche possono ancora essere utilizzate nella didattica scolastica o sono ormai diventate uno strumento obsoleto e inutile in un'era dominata dalla tecnologia? A sostegno della prima ipotesi si sono spesi diversi studiosi dell'università statunitense dell'Arizona (University of Arizona), i quali hanno esaltato il ruolo svolto dalla filastrocche nell'aiutare i bambini a imparare nuovi elementi della lingua e a raccogliere nuove informazioni.
Secondo gli studiosi statunitensi la lingua utilizzata nelle filastrocche...

Un gruppo di ricerca statunitense ha condotto una sperimentazione che dimostrerebbe come il successo nell'apprendimento di una seconda lingua da parte di soggetti adulti possa dipendere anche da fattori genetici e dalla struttura del cervello. I ricercatori, tutti legati all'università di Washington (Washington University), hanno condotto la sperimentazione su alcuni studenti universitari cinesi che hanno svolto corsi di lingua inglese negli Stati Uniti e hanno cercato di capire quali fattori di tipo genetico o strutturale possano aver condizionato...

Secondo una nuova ricerca condotta da neuroscienziati statunitensi vi sarebbero due aree del cervello che intervengono quando leggiamo un testo, una che ci permette di riconoscere le parole visivamente, senza la necessità di pronunciare a mente le parole, e una che invece che elabora i suoni delle parole scritte. La novità fondamentale di questa nuova teoria, sviluppata da scienziati del Georgetown University Medical Center, consiste nell'aver individuato questa facoltà di ricorrere a un vocabolario esclusivamente visuale e nell'aver verificato che tale facoltà...

Un gruppo di ricercatori dell'università canadese University of British Columbia sta utilizzando una tecnologia a ultrasuoni per l'insegnamento della fonetica della lingue straniere. Gli scienziati canadesi stanno utilizzando questa nuova tecnologia per la prima volta a livello sperimentale e hanno deciso di cominiciare dall'insegnamento della fonetica del cinece cantonese, una lingua particolarmente difficile dal punto vista fonologico. 
La nuova tecnologia si basa su immagini a...

Morten Christiansen e Nick Chater, due psicologi dell'università britannica di Warwick (University of Warwick), sostengono di aver individuato il principio fondamentale che regola il processo dell'acquisizione linguistica e dell'elaborazione del linguaggio. A detta dei due studiosi sarebbe il principio del "now-or-never bottleneck" a regolare tempi e modalità con cui il cervello umano acquisisce la lingua e la struttura stessa del linguaggio. La formula in lingua inglese, difficilmente traducibile in lingua italiana, intende dare l'idea che la nostra mente sia in grado di acquisire lingua come attraverso un collo di...

Il canto potrebbe essere utilizzato come strumento per migliorare le capacità linguistiche delle persone affette dal Morbo di Parkinson. A questa conclusione è giunto un gruppo di ricerca dell'università scozzese di Aberdeen (University of Aberden) che ha condotto uno studio preliminare sull'argomento. I ricercatori, tuttavia, hanno specificato che i risultati ottenuti hanno ancora bisogno di ulteriori verifiche sperimentali.
Gli scienziati scozzesi...

Il gruppo industriale giapponese Hitachi ha annunciato di aver sviluppato un nuovo sistema di intelligenza artificiale per la compresione di testi in lingua giapponese. Secondo l'azienda il nuovo sistema è in grado di analizzare un enorme volume di testi in giapponese e di fornire opinioni positive o negative rispetto ai temi trattati. La nuova tecnologia è basata sull'apprendimento approfondito (in inglese deep learning), che consiste...

Pagina 9 di 22

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.