Login

Uno studio condotto da un gruppo di ricerca internazionale guidato dall'università neozelandese di Waikato (University of Waikato) dimostrerebbe che gli individui bilingui o plurilingui sono linguisticamente più creativi.
Secondo la ricerca gli individui bilingui e plurilingui avrebbero infatti maggiori capacità di creare associazioni analogiche, associazioni di pensiero che rappresentano una delle caratteristiche dominanti del pensiero creativo. In particolare, la ricerca dimostrerebbe che gli individui plurilingui hanno maggiori abilità creative nell'esecuzione di determinati compiti.
I ricercatori hanno coinvolto nella loro sperimentazione 117 individui adulti...

Circa due terzi delle pubblicazioni scientifiche di tutto il mondo sono oggi redatti in lingua inglese, una lingua che è oggi universalmente riconosciuta come la la lingua franca della scienza e dell'economia. Secondo alcuni ricercatori della celebre università britannica di Cambridge (University of Cambridge), tuttavia, il fatto che almeno un terzo della letteratura scientifica globale sia pubblicata in lingue diverse dall'inglese rappresenta ancora un grande ostacolo alla diffusione del progresso scientifico. Paradossalmente, però, il gruppo di ricerca britannico ritiene che la soluzione del problema non sia nell'adozione della propria lingua come lingua franca...

L'Organizzazione delle nazioni e dei popoli non rappresentati (UNPO) ha pubblicato una lettera di sostegno per una petizione del parlamentare europeo Ilhan Kyuchyuk che chiede la cancellazione di una legge recentemente emanata dal governo bulgaro, che impedisce l'uso di lingue diverse dal bulgaro durante le campagne elettorali. Secondo l'UNPO la legge non solo è discriminatoria, ma è anche in contrasto con i trattati che la Bulgaria ha siglato con l'Unione Europea e, in particolare, con il Trattato di Lisbona che protegge le minoranze linguistiche. 
Nella lettera l'UNPO sollecita il governo bulgaro ha rivedere la legge e a permettere l'uso di altre lingue durante le campagne...

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha negato che vi possa essere una lingua ufficiale per i negoziati che dovranno permettere l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea. Lo riporta l'agenzia Bloomberg che lo scorso venerdì aveva riferito che il responsabile dell'UE per i negoziati sulla Brexit, il francese Michel Barnier, avrebbe dichiarato di voler utilizzare il francese piuttosto che l'inglese per la gestione dei negoziati. 
"Se non mi sbaglio - ha dichiarato la Merkel nella conferenza stampa del summit EU di Bruxelles - ognuno...

Il Dipartimento dell'educazione degli Stati Uniti ha stanziato 71 milioni di dollari per l'internazionalizzazione di studenti e insegnanti delle università. I fondi serviranno a finanziare prestiti e borse di studio per insegnanti e studenti che vogliano migliorare le proprie capacità linguistiche, le proprie competenze interculturali e che intendano approfondire temi legati agli studi delle relazioni internazionali. 
"Il mondo è oggi sempre più interconnesso – ha dichiarato il ministro...

Circa il 26 per cento degli svizzeri usa altre tre lingue oltre a quella materna almeno una volta a settimana. Lo rivela il rapporto Una Svizzera poliglotta pubblicato dall'Ufficio federale di statistica della Confederazione Svizzera, che è stato redatto sulla base di dati raccolti nel Censimento federale su lingua, religione e cultura realizzato nel 2014.
Lo studio riferisce, inoltre, che ben il 38 per cento degli svizzeri usa almeno altre due lingue e il 64 per cento almeno un'altra lingua. Per utilizzo di un'altro idioma si intende...

La celebre università britannica di Cambridge ha annunciato che intende aprire un museo nazionale delle lingue temporaneo e itinerante (Pop Up National Museum of Languages). Il museo passerà attraverso diverse città del Regno Unito e farà tappa finale a Cambridge nell'ottobre 2019. L'iniziativa è parte del progetto MEITS (Multilingualism – Empowering Individuals, Transforming Societies), un progetto di ricerca finanziato con quattro milioni di sterline (circa cinque milioni di euro) dalla AHRC Open World Research Initiative e mirato alla diffusione del...

La Regione Valle d'Aosta ha appena approvato le "adaptations", un provvedimento mirato ad adattare le indicazioni nazionali della legge sulla "buona scuola" per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione. Il documento, pubblicato dal quotidiano online locale www.12vd.it, riguarda in modo particolare l'insegnamento linguistico e propone una serie di cambiamenti che mirano a introdurre un approccio "plurale", più attento al multilinguismo del territorio della regione e in linea con i principi dell'impostazione azionale prevista dal Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.
Il documento prevede che il francese, già lingua di scolarizzazione...

Il multilinguismo rappresenta ancora oggi la politica più efficace ed inclusiva per informare tutti i cittadini dell'Unione Europea, a dispetto di quanti vorrebbero l'uso di una o poche lingue per la comunicazione ufficiale delle istituzioni europee. A stabilirlo è una ricerca effettuata dal progetto MIME, finanziato dalla stessa UE, che ha analizzato i possibili scenari per le politiche linguistiche dell'Unione dopo l'uscita del Regno Unito.
Lo studio, che si basa su dati raccolti da Eurostat su quasi 170.000 residenti nell'UE e sulle loro capacità linguistiche, rileva che, se l'inglese dovesse diventare la lingua franca dell'Unione, oltre il 45 per cento...

Il governo federale della Svizzera ha presentato un nuovo piano per obbligare tutti i 26 cantoni della federazione a mantenere uno spazio significativo per l'insegnamento delle lingue nazionali nella scuola dell’obbligo. Diversi governi cantonali della Svizzera, in particolare quelli germanofoni, hanno infatti recentemente deciso di privilegiare l'insegnamento dell'inglese a scuola a discapito delle altre lingue nazionali del paese, che sono, oltre al tedesco, il francese, l'italiano e il ladino. Questa impostazione, a detta del governo federale,...

Pagina 1 di 2

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.