Login

Due scienziati dell'università tedesca di Tubinga (Universität Tübingen) hanno dimostrato in via sperimentale come la conformazione di determinati tipi di teschi umani sia riconducibile a determinate comunità linguistiche. Secondo il linguista Gerhard Jäger e la paleoantropologa Katerina Harvati lo sviluppo di lingue e comunità linguistiche e la conformazione delle ossa del viso di queste comunità si sono sviluppate parallelamente nel tempo e nello spazio.
I due studiosi hanno preso in esame 265 resti di crani provenienti da Africa, Asia...

Un gruppo di ricerca formato da scienziati delle università statunitensi Cornell University e University of Michigan e del Centro Nazionale delle Ricerche francese ha avviato un progetto di ricerca per capire quali differenze vi siano a livello cerebrale tra fraconfoni e anglofoni.
Il gruppo di ricerca intende capire, in particolare, se anglofoni e francofoni utilizzino le stesse strutture del cervello quando devono capire una storia che viene letta nella rispettive lingue. I ricercatori utilizzeranno una tecnologia di risonanza magnetica per analizzare l'attività cerebrale...

Un gruppo di ricerca giapponese ha analizzato come l'effetto McGurk sia differente in giapponesi ed anglofoni. L'Effetto MCGurk è un processo di percezione multimodale che coinvolge vista e udito quando ascoltiamo qualcuno parlare e riconosciamo parole e singoli fonemi. Tale fenomeno permette talvolta al cervello umano di creare ricostruzioni parziali o intermedie di parole e fonemi quando la percezione uditiva e quella visiva forniscono risultati contrastanti. Nei film doppiati, ad esempio, il movimento delle labbra degli attori è in conflitto con le voci dei doppiatori e dà spesso l'illusione ai telespettatori di udire un suono diverso...

Le persone applicano le stesse regole del parlato alla lingua dei segni. A questa conclusione è giunta la ricercatrice statunitense Iris Berent che ha condotto uno studio per dimostrare come la lingua dei segni e la lingua parlata siano basate su un sistema comune. Secondo quanto riporta il sito Eurekalert, la Berent sostiene che quando il nostro cervello produce linguaggio questo proietti una struttura astratta. Secondo la scienziata della Northeastern University, ciò avviene indipendentemente dalla modalità...

Qual è il ruolo della traduzione nella cultura italiana? Perché nella nostra cultura manca una definizione ben precisa della traduzione? Quali ricadute ha la mancanza di una specifica categoria culturale della traduzione sul panorama professionale della traduzione in Italia? A queste e altre domande ha risposto il traduttologo Bruno Osimo. Osimo è docente di scienza della traduzione, traduzione dal russo, traduzione dall’inglese e coordinatore del corso di Mediazione Linguistica alla Civica scuola interpreti e traduttori «Altiero Spinelli» di Milano.

Un gruppo di ricerca statunitense è riuscito a mappare cosa succede a livello neurologico quando nuove informazioni spingono una persona a cambiare idea. Tale scoperta, a detta degli scienziati dall'Università del Texas (The University of Texas at Austin), permette di capire meglio quali siano i meccanismi che governano i processi dell'apprendimento.
Gli studiosi statunitensi sostengono di essere riusciti a determinare quando i cambiamenti delle conoscenze di una persona arrivino a riflettere nuovi obiettivi o nuove idee. Il modo in cui noi...

Tre scienziati del centro di ricerca spagnolo Basque Center on Cognition, Brain and Language (BCBL) hanno dimostrato come il cervello degli individui bilingui utilizzi diverse reti neuronali a seconda che legga un testo scritto in una lingua con ortografia opaca come l'inglese, in cui si scrive in un modo e si legge in un altro, e in lingue con ortografia trasparente come l'italiano e lo spagnolo, in cui le parole si pronunciano più o meno come si scrivono. 
Secondo quanto riferisce l'agenzia SiNC, i ricercatori ritengono che l'attività delle due reti neuronali del cervello che si attivano negli individui bilingui durante la lettura sia strettamente correlata...

Un gruppo di ricerca dell'Università di Londra (University of London) ha condotto uno studio per cercare di capire le ragioni per cui i bambini durante la prima infanzia preferiscono rivolgere spontaneamente la propria attenzione a persone che parlano la loro stessa lingua piuttosto che a persone che parlano una lingua diversa. 
Questa tendenza è stata sempre associata all'impulso degli adulti a dividere l'universo sociale in gruppi e a favorire il contatto con i membri del proprio gruppo sociale a svantaggio degli altri. Secondo il gruppo di ricercatori britannici, invece, l'origine di tale...

Quali sono i fattori linguistici determinanti che permettono a un candidato alle elezioni di salire nei sondaggi rispetto ai propri avversari durante i dibattiti televisivi? Molti saranno subito portati a pensare ai contenuti, al tono utilizzato o al numero di volte che un candidato ha interrotto l'altro. Altri penseranno invece al lessico prescelto, al linguaggio del corpo o all'uso della lingua standard. Secondo il linguista statunitense Daniel Romero, tuttavia, il segreto del successo per salire nei sondaggi durante i dibattiti televisivi consiste nella capacità di utilizzare al momento giusto congiunzioni come "also" (anche), "but" (ma) e "unless" (a meno che)...

Il quotidiano statunitense San Francisco Examiner ha annunciato in un articolo che inizierà ad adottare in modo sistematico l'uso del pronome "they" nella sua accezione diffusasi recentemente negli Stati Uniti di pronome personale neutro singolare in sostituzione del maschile "he" e del femminile "she" per indicare persone che non accettano la tradizionale visione binaria dei sessi. 
La direzione del quotidiano ha comunicato che da oggi in poi alle persone intervistate verranno chieste non solo informazioni personali o dettagli relativi alle loro storie, ma anche con...

Pagina 4 di 7

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.