Login

Provincia di Bolzano e Regione Veneto, pur con le dovute differenze, hanno recentemente proposto nuove normative linguistiche che intendono modificare, tra le altre cose, le rispettive toponomastiche. Si tratta di normative che mettono a rischio la lingua italiana in questi territori o invece solo di valorizzazione di lingue minoritarie e dialetti?
Abbiamo chiesto al professore di linguistica italiana dell'Università di Messina Fabio Ruggiano di analizzare entrambe le proposte e di valutarne l'effettiva applicabilità.

Lo scorso nove dicembre la Gesellschaft für deutsche Sprache (GdS) ha pubblicato la lista delle dieci parole dell'anno e ha comunicato di aver prescelto la parola "postfattuale" (in tedesco "postfaktisch") come parola del 2016. Postfaktisch deriva dall'espressione anglosassone "post truth" (post verità) e descrive la prevalenza delle emozioni e delle convinzioni personali su fatti e dati oggettivi nel dibattito politico e culturale. I giurati della GdS hanno specificato di aver scelto questa parola poiché essa è espressione di un vero e proprio cambiamento politico sullo scenario del dibattito politico tedesco e internazionale.
Al secondo posto la GdS ha collocato la parola "Brexit"...

Circa il 26 per cento degli svizzeri usa altre tre lingue oltre a quella materna almeno una volta a settimana. Lo rivela il rapporto Una Svizzera poliglotta pubblicato dall'Ufficio federale di statistica della Confederazione Svizzera, che è stato redatto sulla base di dati raccolti nel Censimento federale su lingua, religione e cultura realizzato nel 2014.
Lo studio riferisce, inoltre, che ben il 38 per cento degli svizzeri usa almeno altre due lingue e il 64 per cento almeno un'altra lingua. Per utilizzo di un'altro idioma si intende...

Il governo tedesco intende raccogliere più informazioni su stranieri e migranti residenti in Germania. Secondo quanto riportato dal quotidiano tedesco Bild, il governo raccoglierà tali informazioni nell'ambito di un piccolo sondaggio campione (dal tedesco "Mikrozensus") che coinvolgerà circa 800mila persone e nel quale verrà chiesto per la prima volta quale lingua viene parlata in ambito familiare. Il governo tedesco ha specificato che la domanda sulla lingua intende verificare quale sia il livello di integrazione di stranieri e migranti. Il sondaggio, che sarà realizzato nella forma di un questionario, dovrà fornire informazioni anche...

Circa il 71 per cento dei tedeschi si dichiara fortemente infastidito dall'uso di anglicismi nella lingua di tutti i giorni. Lo riferisce il quotidiano Frankfurter Allgemeiner sulla base di un sondaggio realizzato dall'azienda di ricerche di mercato internazionale YouGov, che ha intervistato oltre mille persone sull'argomento. Circa il 90 per cento degli intervistati, tuttavia, ha ammesso di fare spesso ricorso a parole inglesi come "okay" o "Internet" nei propri discorsi quotidiani. 
A fare la differenza nell'avversione per gli anglicismi è soprattutto l'età delle persone...

Il gruppo danese Lego ha pubblicato sulla propria sezione LEGO Education una serie di materiali didattici gratuiti per l'insegnamento del tedesco come seconda lingua. L'azienda ha specificato che i materiali possono essere utilizzati nella scuola tedesca sia nelle classi standard per l'insegnamento del tedesco a stranieri (Regelklasse) che nelle classi ponte (Wilkommenklasse), in cui gli alunni stranieri si dedicano esclusivamente all'apprendimento del tedesco. 
Il gruppo Lego ha spiegato che i...

Circa il 77 per cento dei genitori degli studenti di lingua tedesca della Provincia di Bolzano vuole una maggiore presenza della lingua italiana nei programmi scolastici e nelle scuole di lingua tedesca. A fornire questo dato è il portale locale in lingua tedesca Stol.it, che cita i dati di un sondaggio realizzato dall'Associazione altoatesina dei genitori delle scuole di lingua tedesca (Landesbeirates der Eltern für die deutsche Schule – LBE) tra febbraio...

La Provincia di Trento ha annunciato di aver destinato un fondo di 560.000 euro per i voucher riservati a educatori e agli insegnanti in servizio nei nidi, nelle scuole dell’infanzia e nelle istituzioni scolastiche e formative da utilizzare per soggiorni di studio per l'apprendimento di inglese e tedesco. La Provincia ha specificato che avranno priorità i docenti iscritti ai percorsi linguistici attivati nel 2016 ed agli insegnanti frequentanti o che hanno frequentato i percorsi di metodologia CLIL di IPRASE negli ultimi due anni scolastici.
I voucher, in tutto 330, potranno essere...

La legge sull'integrazione dei migranti appena definita dal governo tedesco imporrà a tutti i rifugiati di recente arrivo in Germania di seguire un corso di lingua tedesca. Secondo quanto riferisce il canale televisivo Deutsche Welle, la legge è frutto di un accordo raggiunto lo scorso giovedì dai due partiti che sostengono la coalizione di governo, la CDU/CSU della cancelliera Angela Merkel e il partito socialdemocratico (SPD).
In base alla nuova legge tutti i rifugiati...

Maximilian e Sophie si confermano come i nomi più popolari per i nuovi nati in Germania anche nel 2015. Il centro di ricerca Gesellschaft für deutsche Sprache e. V. ha pubblicato le statistiche relative alla scelta dei nomi di battesimo per i neonati del 2015. Secondo tali cifre, i nomi maggiormente popolari, rispettivamente per il sesso femminile e maschile, sono Maximilian e Sophie. Se il primo è stato scelto per oltre l'1,52 per cento dei neonati del 2015, il secondo ha raggiunto addirittura una percentuale del 3,20 per cento. Nel 2014...

Pagina 1 di 4

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.