Login

Il linguista statunitense Mark Aronoff ha condotto una ricerca per dimostrare come la lingua inglese sia molto più autoregolata di quanto comunemente di creda. 
La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica "Language", si è concentrata sulla pronuncia dell'inglese e su come il sistema fonologico di questa lingua si sia in qualche modo autoregolato come quello di inglese, francese e italiano, sebbene a differenza di queste tre lingue l'inglese non disponga di autorità istituzionali che regolano o provano a...

L'Accademia della Crusca ha fornito in un comunicato una corretta interpretazione della sentenza della Corte Costituzionale sul ricorso del Politecnico di Milano contro una sentenza del TAR che aveva di fatto annullato un regolamento emesso nel 2010 dallo stesso ateneo che imponeva l'uso esclusivo di inglese nei corsi di lauree magistrali e dottorato. Diversamente da quanto avevano riportato diversi quotidiani nazionali e da quanto avevamo anche riferito sul nostro sito, la sentenza non rappresenta affatto una vittoria del Politecnico, poiché essa difende la centralità della lingua italiana nella scuola e nelle...

A leggere i titoli dei principali giornali di stamattina sembrerebbe che a partire da ieri sarà finalmente possibile insegnare in lingua inglese nei corsi di lauree magistrali e dottorati degli atenei italiani. Ciò che sarà possibile, invece, è imporre il divieto dell'uso della lingua italiana per questi corsi, anche in presenza di resistenze da parte del corpo docente.
La Consulta, infatti, ha accolto ieri un ricorso del Politecnico di Milano contro una sentenza del TAR che aveva di fatto annullato un regolamento emesso nel 2010 dallo stesso ateneo che imponeva l'uso esclusivo di inglese nei corsi di lauree magistrali e dottorato. La sentenza della Consulta di ieri sottolinea che la scelta tra italiano e inglese dovrebbe essere lasciata ai singoli atenei e che il principio che ha ispirato la sentenza è...

Un gruppo di linguisti dell'università statunitense del New Mexico (University of New Mexico) ha avviato un progetto di ricerca per analizzare come si sia evoluto il linguaggio del rap negli ultimi vent'anni. I ricercatori hanno provato, in particolare, a capire se il rap degli artisti statunitensi degli ultimi anni presenti le stesse questioni socioeconomiche al centro del lavoro di artisti come Tupac Shakur, un celebre rapper morto nel 1996 e ancora molto influente sulla scena rap mondiale che ha dedicato molta attenzione a temi come la violenza di strada, il razzismo e la diffusione delle armi negli Stati Uniti. "Volevamo dimostrare - ha spiegato...

L'Università di Pisa ha annunciato che è in procinto di partire la seconda edizione del corso di inglese rivolto a studenti con dislessia evolutiva. Il corso è stato organizzato dal Centro linguistico d’Ateneo (CLi) in collaborazione con lo Sportello DSA e prevede l’utilizzo di tecniche sperimentali volte a favorire gli apprendimenti linguistici in studenti con disturbi specifici dell'apprendimento. 
Le lezioni saranno tenute da due CEL (collaboratori ed esperti linguistici) madrelingua appositamente formati, in collaborazione due ricercatrici di Lingua e Traduzione inglese...

L'Accademia della Crusca ha emesso un comunicato con il quale chiede ai membri del Senato della Repubblica di sostituire l'anglicismo "Home Restaurant" con la formula "ristorante domestico" nella proposta di legge C. 3258 che disciplina l’attività di ristorazione in abitazione privata. I membri del gruppo Incipit della Crusca, che lavorano da diversi mesi nella lotta agli anglicismi superflui, hanno specificato nel comunicato che il Senato, prima di approvare la legge attualmente al vaglio dell'aula, dovrebbero valutare criticamente l’opportunità di introdurre nella legislazione un termine straniero "che, oltre a non apportare alcuna chiarezza...

Circa due terzi delle pubblicazioni scientifiche di tutto il mondo sono oggi redatti in lingua inglese, una lingua che è oggi universalmente riconosciuta come la la lingua franca della scienza e dell'economia. Secondo alcuni ricercatori della celebre università britannica di Cambridge (University of Cambridge), tuttavia, il fatto che almeno un terzo della letteratura scientifica globale sia pubblicata in lingue diverse dall'inglese rappresenta ancora un grande ostacolo alla diffusione del progresso scientifico. Paradossalmente, però, il gruppo di ricerca britannico ritiene che la soluzione del problema non sia nell'adozione della propria lingua come lingua franca...

Due ricercatori della Stanford University hanno condotto una serie di studi per dimostrare come l'inglese afro-americano vernacolare (Jive), e cioè la variante dell'inglese americano parlato dagli afroamericani negli Stati Uniti d'America, sia spesso fonte di pregiudizi e discriminazioni nei tribunali statunitensi.
I linguisti John R. Rickford e Sharese King sono partiti dalla vicenda di Rachel Jeantel, una testimone auricolare nel processo a George Zimmerman, un giovane accusato di aver ucciso nel febbrario del 2012 il diciassettenne Trayvon Martin in Florida. Zimmerman è stato assolto per...

Sebbene gli Stati Uniti siano attualmente al centro di enormi flussi migratori e il numero di coloro che parlano lo spagnolo nel paese sia in costante aumento, la popolazione statunitense che parla una lingua diversa dall'inglese è in realtà in costante diminuzione. Lo rivela un rapporto della American Academy of Arts and Sciences che sostiene che tale tendenza possa avere conseguenze fortemente negative sull'economia del paese e sui suoi scambi internazionali e culturali. 
Secondo il rapporto, solo il 20 cento della popolazione residente negli Stati Uniti (circa 60 milioni) è in grado...

Il gruppo Incipit dell'Accademia della Crusca ha emesso un nuovo comunicato per suggerire un'alternativa in italiano all'anglicismo di recente diffusione "whistleblower". Questa parola inglese significa letteralmente "soffiatore nel fischietto" e designa colui che, dopo aver constatato sistematiche irregolarità all’interno dell’organizzazione pubblica o privata per cui lavora, decide di denunciare l’illecito per il bene della collettività.
Secondo quanto comunica il gruppo Incipit, il termine inglese, nonostante la sua opacità e la sua ostica pronuncia, si è ampiamente diffuso nel 2013 in relazione al "caso Snowden" e dovrebbe...

Pagina 1 di 9

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.