Login

Il governo Renzi ha annunciato lo scorso 3 ottobre un piano per la formazione obbligatoria dei docenti della scuola che prevede un investimento di circa 325 milioni di euro. Secondo quanto comunica il Miur, alle risorse annunciate si aggiungono gli 1,1 miliardi della Carta del docente, per un totale di 1,4 miliardi stanziati nel periodo 2016/2019 per l’aggiornamento e lo sviluppo professionale del corpo insegnante.
Il piano ha tra le sue priorità la formazione linguistica e prevede, tra le altre cose, l’innalzamento del livello di competenza linguistica degli insegnanti e percorsi sulla metodologia CLIL. Gli insegnanti coinvolti nella formazione linguistica saranno circa 130mila, mentre quelli che il piano intende formare complessivamente nei prossimi tre anni sono 750mila.
Abbiamo chiesto a Stefania Cavagnoli, professoressa di glottodidattica dell'Università di Roma Tor Vergata, di valutare cifre e obiettivi del piano e di analizzare gli aspetti relativi alla formazione linguistica.

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) ha comunicato che il bonus di 500 euro per l'anno scolastico 2015-16 può essere utilizzato dai docenti anche per lo studio di una lingua straniera all'estero. Nelle FAQ che forniscono chiarimenti sulla Carta del docente e sul bonus il MIUR ha specificato che i 500 euro possono essere utilizzati per soggiorni di studio linguistico all'estero purché il corso venga erogato da uno dei soggetti di per sé qualificati per la formazione nella scuola, ovvero...

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.