Login

L'Ufficio tedesco per l'immigrazione e i rifugiati, il Bundesamt für Migration und Flüchtlinge (BamF), ha rivelato che intende utilizzare un software per il riconoscimento vocale per verificare l'origine dei rifugiati. Lo riferisce il quotidiano Die Zeit secondo il quale la nuova tecnologia sarebbe in grado di riconoscere anche le diverse varietà dialettali dei paesi di provenienza e assicurerebbe, dunque, maggiore accuratezza nell'accertamento dell'origine dei rifugiati.
I primi test saranno condotti nelle prossime settimane, mentre...

Il governo tedesco intende raccogliere più informazioni su stranieri e migranti residenti in Germania. Secondo quanto riportato dal quotidiano tedesco Bild, il governo raccoglierà tali informazioni nell'ambito di un piccolo sondaggio campione (dal tedesco "Mikrozensus") che coinvolgerà circa 800mila persone e nel quale verrà chiesto per la prima volta quale lingua viene parlata in ambito familiare. Il governo tedesco ha specificato che la domanda sulla lingua intende verificare quale sia il livello di integrazione di stranieri e migranti. Il sondaggio, che sarà realizzato nella forma di un questionario, dovrà fornire informazioni anche...

La legge sull'integrazione dei migranti appena definita dal governo tedesco imporrà a tutti i rifugiati di recente arrivo in Germania di seguire un corso di lingua tedesca. Secondo quanto riferisce il canale televisivo Deutsche Welle, la legge è frutto di un accordo raggiunto lo scorso giovedì dai due partiti che sostengono la coalizione di governo, la CDU/CSU della cancelliera Angela Merkel e il partito socialdemocratico (SPD).
In base alla nuova legge tutti i rifugiati...

Maximilian e Sophie si confermano come i nomi più popolari per i nuovi nati in Germania anche nel 2015. Il centro di ricerca Gesellschaft für deutsche Sprache e. V. ha pubblicato le statistiche relative alla scelta dei nomi di battesimo per i neonati del 2015. Secondo tali cifre, i nomi maggiormente popolari, rispettivamente per il sesso femminile e maschile, sono Maximilian e Sophie. Se il primo è stato scelto per oltre l'1,52 per cento dei neonati del 2015, il secondo ha raggiunto addirittura una percentuale del 3,20 per cento. Nel 2014...

Esperti della comunicazione dell'università tedesca di Hohenheim (Universität Hohenheim) hanno pubblicato uno studio che rivela come i programmi dei vari partiti tedeschi per le elezioni regionali che si terranno domenica prossima siano poco comprensibili a causa della diffusa presenza di anglicismi, parole straniere, tecnicismi e frasi troppo complesse.
I programmi dei partiti sono stati analizzati con il software TextLab, un'applicazione che serve a valutare e ottimizzare la comprensibilità di un testo. L'applicazione...

Il Ministro del lavoro tedesco, la rappresentate del Partito Socialdemocratico (SPD) Andrea Nahles, ha annunciato che a tutti i rifugiati che non impareranno la lingua tedesca e che non si saranno dimostrati di integrarsi nel tessuto sociale della Germania saranno tagliati i sussidi allo stato sociale.
In un'intervista al quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ) la Nahles ha dichiarato...

Ogni anno in Germania l'associazione Aktion Unwort des Jahres stila una classifica delle parole più politicamente scorrete e decide quale sia la parola più odiata (Unwort) dell'anno. Nel 2015 la parola "Gutmensch", traducibile in italiano con buonista o anima bella, si è aggiudicata la prima posizione, seguita da "Hausaufgabe" (compiti a casa), utilizzata spesso per definire le azioni di contenimento della spesa messe in atto dai paesi del Sud Europa da parte di esponenti della politica tedesca. 
Aktion Unwort des Jahres ha sottolineato...

La Gesellschaft für deutsche Sprache, la più importante istituzione linguistica tedesca ha pubblicato la lista delle dieci parole dell'anno per il 2015. 
La parola dell'anno per il 2015 è stata Flüchtling (profugo). Gli esperti della GdS hanno specificato che è stata scelta questa parola non solo perché essa sia di grande attualità in Germania, ma anche perché essa è interessante da un punto di vista linguistico. La parola è composta dal verbo fluchten (fuggire) e dal suffisso -ling, che indica un certo tipo di persone con determinate caratteristiche. 
Al secondo posto...

Il governo tedesco ha fatto tradurre in arabo i primi 20 articoli della propria costituzione per diffonderli tra i rifugiati siriani di recente arrivo. Secondo quanto riferisce la Deutsche Welle, la Germania dovrebbe accogliere circa 800mila rifugiati siriani quest'anno. Il vicecancelliere Sigmar Gabriel ha dichiarato che 10mila copie della traduzione dei 20 articoli sono già in distribuzione...

Pagina 1 di 2

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.