Login

Politica ed economia

Google acquisisce API.AI

Martedì, 20 Settembre 2016 16:27

Il gigante di Internet Google Inc. continua a investire nelle tecnologie per l'apprendimento automatico. L'azienda ha annunciato di aver acquisito API.AI, azienda statunitense specializzata nella produzione di interfacce per la comunicazione in rete. La tecnologia dell'azienda è nota per essere utilizzata dalle interfacce per le chat di Slack, Facebook Messenger e Kik. Google non ha reso noti i termini finanziari dell'operazione. 
API.AI è una start-up nata nel 2014 che ha sede...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Consiglio superiore per gli audiovisivi (CSA), l'autorità transalpina che regola la diffusione degli audiovisivi e che ha tra la sue prerogative quella di tutelare e diffondere la lingua francese, ha annunciato che intende convocare presto in audizione i rappresentanti delle principali reti televisive del paese per capire le ragioni per cui il numero di programmi con titoli in lingua inglese sia aumentanto in modo considerevole nel corso degli ultimi mesi. Lo riferisce il quotidiano Le Parisien, che cita della dichiarazioni rilasciate da Patrice Gélinet, il responsabile per il rispetto della lingua dei media del CSA.
"Si è arrivati a delle vere...

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Comunità dell'Africa orientale (EAC) potrebbe presto adottare lo swahili come seconda lingua ufficiale insieme all'inglese. Lo riferisce il portale Africa Review secondo il quale l'assemblea legislativa della Comunità (EALA) ha approvato una risoluzione per introdurre questa importante modifica. Secondo l'articolo la risoluzione è già stata approvata dai parlamenti dei diversi paesi membri della EAC. Una delle promotrici della risoluzione, la deputata della Tanzania Shy-Rose Bhanji, ha sottolineato nel suo intervento all'assemblea legislativa come lo swahili avesse un ruolo determinante in molti paesi della Comunità sin...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il governo tedesco intende raccogliere più informazioni su stranieri e migranti residenti in Germania. Secondo quanto riportato dal quotidiano tedesco Bild, il governo raccoglierà tali informazioni nell'ambito di un piccolo sondaggio campione (dal tedesco "Mikrozensus") che coinvolgerà circa 800mila persone e nel quale verrà chiesto per la prima volta quale lingua viene parlata in ambito familiare. Il governo tedesco ha specificato che la domanda sulla lingua intende verificare quale sia il livello di integrazione di stranieri e migranti. Il sondaggio, che sarà realizzato nella forma di un questionario, dovrà fornire informazioni anche...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Le università olandesi offrono più della metà dei loro cosi in lingua inglese anziché in olandese. A riferirlo è il quotidiano locale Volkskrant, che ha realizzato una panoramica su 1.632 programmi di trenta università dei Paesi Bassi. L'olandese vede sempre meno spazio soprattutto nei master e nei corsi di specializzazione. Dei circa 1.200 master presi in esame dalla panoramica, infatti, solo il 30 per cento è tenuto in olandese e ben tre università offrono master esclusivamente in inglese. L'articolo sottolinea come gli atenei olandesi utilizzino sempre di più l'inglese con l'obiettivo di attrarre studenti stranieri così come quelli...

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Regione Valle d'Aosta ha appena approvato le "adaptations", un provvedimento mirato ad adattare le indicazioni nazionali della legge sulla "buona scuola" per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione. Il documento, pubblicato dal quotidiano online locale www.12vd.it, riguarda in modo particolare l'insegnamento linguistico e propone una serie di cambiamenti che mirano a introdurre un approccio "plurale", più attento al multilinguismo del territorio della regione e in linea con i principi dell'impostazione azionale prevista dal Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.
Il documento prevede che il francese, già lingua di scolarizzazione...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il multilinguismo rappresenta ancora oggi la politica più efficace ed inclusiva per informare tutti i cittadini dell'Unione Europea, a dispetto di quanti vorrebbero l'uso di una o poche lingue per la comunicazione ufficiale delle istituzioni europee. A stabilirlo è una ricerca effettuata dal progetto MIME, finanziato dalla stessa UE, che ha analizzato i possibili scenari per le politiche linguistiche dell'Unione dopo l'uscita del Regno Unito.
Lo studio, che si basa su dati raccolti da Eurostat su quasi 170.000 residenti nell'UE e sulle loro capacità linguistiche, rileva che, se l'inglese dovesse diventare la lingua franca dell'Unione, oltre il 45 per cento...

Vota questo articolo
(0 Voti)

La giunta regionale lombarda ha approvato una nuova legge per il riconoscimento della lingua dei segni in tutto il territorio regionale. La legge è stata approvata all'unanimità da tutte le forze politiche del parlamento regionale. Il provvedimento ha l'obiettivo di riconoscere e promuovere la LIS tattile in tutte le scuole primarie e secondarie della Lombardia, nei rapporti con le pubbliche amministrazioni, nell’accesso ai mezzi di trasporto pubblico e ai servizi sanitari e sociosanitari, in particolare nei punti di pronto soccorso.
Secondo quanto comunica...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.