Login

Didattica

Il presidente dell'Accademia della Crusca Claudio Marazzini ha criticato le modalità di introduzione della metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning) nella riforma La Buona Scuola da poco annunciata dal governo Renzi. Lo riferisce l'agenzia Ansa, che cita delle dichiarazioni di Marazzini rilasciate nel corso della manifestazione Olimpiadi di italiano e le Giornate della lingua italiana. Secondo Marazzini, infatti, la metodologia CLIL, nelle intenzioni del governo, sarà utilizzata prevalentemente per veicolare l'apprendimento della lingua inglese, mentre anche...

Vota questo articolo
(1 Vota)

A partire dal prossimo maggio, mese di inizio della scuola in Thailandia, tutte le scuole del paese asiatico adotteranno il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER) per la valutazione delle competenze linguistiche degli studenti.

Lo riferisce il portale locale Asian Correspondent, secondo il quale la decisione di adottare il QCER dipende dal fatto che il governo nazionale intende migliorare l'insegnamento dell'inglese nell'ambito del sistema...

Vota questo articolo
(2 Voti)

Dal 13 al 18 luglio il fondatore della ludolinguistica nell’insegnamento della lingua straniera/seconda, il professor Anthony Mollica della Brock University di St. Catharines in Canada, terrà una conferenza articolata in lezioni e seminari presso l'Università per Stranieri di Siena. In attesa di partecipare all'evento e di raccontarne gli sviluppi, abbiamo approfittato per contattare il professor Mollica e intrattenerci piacevolmente con lui sulla ludolinguistica (da non confondere con il concetto più generale di didattica ludica) e sulle possibilità che essa offre agli insegnanti di lingua italiana per stranieri.

 

Vota questo articolo
(3 Voti)

Il Ministero dell'Istruzione, della Ricerca e dell'Università (MIUR) ha confermato che il governo intende varare un provvedimento per l'istituzione di una classe di concorso specifica per l'insegnamento dell'italiano per stranieri nelle scuole. In risposta a una richiesta di maggiori delucidazioni in merito alla questione inviata da Informalingua l'ufficio stampa del MIUR ha fatto sapere che "la definizione delle classi di concorso, compresa quella specifica per l’italiano L2, è in via di definizione e verrà presentata prossimamente in Consiglio dei Ministri". Il ministero, tuttavia, ha dichiarato che...

Vota questo articolo
(3 Voti)

Che le questioni sul linguaggio di genere non siano solo roba da femministe lo prova il fatto che un gruppo di 70 esperti tedeschi, formato da professori universitari e teologi legati alla chiesa evangelica, stia lavorando a una nuova versione in tedesco della Bibbia di Lutero che potrebbe essere più attenta al linguaggio di genere. 
Lo riferisce il quotidiano tedesco Abendblatt, secondo il quale l'obiettivo generale del progetto, indipendentemente dalle questioni legate al linguaggio di genere, è quello di modificare frasi che siano diventate incomprensibili per i lettori contemporanei. 
Il progetto è stato commissionato cinque anni fa dalla...

Vota questo articolo
(1 Vota)

Un'associazione di genitori ha avviato una petizione sulla piattaforma online www.change.org per chiedere al Presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi di riconsiderare tempi e modalità di applicazione della metodologia CLIL previsti dal Protocollo Trilingue Trentino, il protocollo d'intesa che prevede tre ore settimanali di insegnamento con metodologia CLIL per la prima e la seconda elementare e cinque ore a partire dalla terza. 
Tale impostazione sarà seguita a partire dal prossimo anno scolastico, quando entrerà in vigore il “Piano Straordinario di legislatura per l’apprendimento delle lingue...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lo scorso martedì il Parlamento olandese ha approvato una riforma che introdurrà la possibilità di insegnare in inglese, tedesco o francese almeno il 15 per cento delle lezioni di tutte le materie di insegnamento. Il governo, tuttavia, lascerà ai singoli istituti scolastici la possibilità o meno di usufruire di tale opzione. 
Nelle intenzioni del governo tale misura dovrebbe permettere ai bambini della scuola primaria di sviluppare maggiori competenze nelle tre lingue straniere sopracitate. 
Il nuovo provvedimento, tuttavia, ha...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS) del Canton Ticino ha annunciato che la Conferenza dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) della Confederazione Svizzera ha approvato un documento della Commissione svizzera di maturità e dello stesso DECS che raccomanda un maggiore spazio per la lingua italiana nei licei svizzeri.

In base al documento appena approvato, tutti i cantoni della Confederazione si impegnano a....

Vota questo articolo
(0 Voti)

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.