Login

Didattica

Continua la nostra panoramica sull'associazionismo legato all'insegnamento dell'italiano per stranieri. Con l'associazione APIDIS, che si propone la creazione di un albo professionale vero e proprio per insegnanti di italiano L2/LS, parliamo della possibile creazione di una classe di concorso ad hoc, delle battaglie che attendono la categoria nel corso dei prossimi mesi e di quali azioni concrete possano essere messe in atto per raggiungere l'obiettivo del riconoscimento della professionalità degli insegnanti.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Prosegue la nostra panoramica sulle associazioni attive nel settore dell'insegnamento dell'italiano per stranieri. L'Associazione (ILSA), oltre ad avere una stabile presenza in rete con un sito Internet molto frequentato e un gruppo di Facebook molto attivo, è presente sul territorio nazionale attraverso la realizzazione di svariati convegni e corsi di formazione. Nella nostra intervista con il presidente dell'associazione Massimo Maggini si discute del ruolo delle associazioni, dei sindacati e della possibile introduzione di una nuova classe di concorso per insegnanti di italiano per stranieri. Nonostante l'impegno a sostegno del riconoscimento della professionalità della figura dell'insegnante di italiano per stranieri, la formazione degli insegnanti resta l'obiettivo principale dell'associazione. 

Vota questo articolo
(2 Voti)

L'Ambasciata italiana di Giordania e l'organizzazione giordana Talal Abu-Ghazaleh hanno avviato un partenariato con l'obiettivo di promuovere una serie di attività e manifestazioni per la diffusione della lingua e della cultura italiana. Lo riferisce l'agenzia Ansa, secondo la quale l'accordo prevede l'organizzazione congiunta di conferenze, seminari, proiezioni di film, concerti, danza, mostre, sfilate di moda...

Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto:

È preparata la scuola dell'infanzia italiana per la gestione delle dinamiche interculturali, dei problemi e delle opportunità legati al bilinguismo e della didattica per l'italiano per stranieri? In un contesto in continua e rapida trasformazione spesso gli insegnanti non sanno come agire o agiscono utilizzando gli strumenti e le strategie corrette senza saperlo. È possibile una maggiore presa di coscienza delle dinamiche linguistiche da parte del personale docente della scuola dell'infanzia?

Ne parliamo con Roberta Nepi, istruttore didattico in un asilo del Senese e collaboratrice del Centro di Ricerca e Servizi DITALS dell’Università per Stranieri di Siena.  

Vota questo articolo
(1 Vota)

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) ha pubblicato un bando per interventi di finanziamenti per la realizzazione dei progetti nazionali e locali nel campo dello studio delle lingue e delle tradizioni culturali appartenenti ad una minoranza linguistica. 
Il bando intende promuovere e supportare nuove iniziative progettuali da parte delle scuole, anche rinnovando e rinforzando la collaborazione tra reti di...

Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto:

Il governatore dello stato di New York, Andrew Mario Cuomo, ha annunciato che saranno offerti corsi di lingua inglese gratuiti via telefono cellulare a tutti i cittadini immigrati che non hanno la possibilità di frequentare regolarmente un corso di lingua e che non hanno accesso a Internet.
Secondo quanto annunciato da Cuomo si tratta del primo esperimento di questo tipo a livello nazionale. 
Il progetto è frutto della collaborazione tra il New York State Office for New Americans (ONA) e l'azienda Cell-ED. L'applicazione, a detta delle...

Vota questo articolo
(3 Voti)

L'azienda coreana Lingofly ha creato una piattaforma online per mettere in contatto insegnanti e studenti di lingue straniere. La piattaforma di condivisione, che è stata lanciata nel dicembre del 2014 e inizialmente testata solo per lo studio del coreano, è stata ora estesa ad altre lingue e arricchita di nuove funzioni.
L'obiettivo principale della piattaforma è quello di consentire a chi studia una lingua di avere accesso attività di conversazione entrando in...

Vota questo articolo
(3 Voti)
Etichettato sotto:

Un interessante studio per appassionati di onomastica viene dalla Germania. Il centro di ricerca Gesellschaft für deutsche Sprache e. V. ha pubblicato le statistiche relative alla scelta dei nomi di battesimo per i neonati del 2014. Secondo tali cifre, i nomi maggiormente popolari, rispettivamente per il sesso femminile e maschile, sono Maximilian e Sophie. Se il primo è stato scelto per oltre l'1,66 per cento dei neonati del 2014, il secondo ha raggiunto addirittura una percentuale del 3,27 per cento. Nomi altrettanto popolari per il sesso femminile...

Vota questo articolo
(2 Voti)

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.