Login

Didattica

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) ha pubblicato una lista aggiornata degli enti certificatori delle competenze in lingua straniera del personale scolastico. 
La pubblicazione dell’elenco aggiornato degli enti certificatori di lingue straniere è di competenza della 
Direzione Generale del personale scolastico.
Il MIUR aveva fornito la prima lista degli unici soggetti...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Si chiama "Escribir para Convencer" il MOOC di scrittura persuasiva che l'università colombiana Pontificia Universidad Javeriana de la Compañía de Jesús si appresta ad iniziare il prossimo 6 marzo.
Il corso sarà tenuto in lingua spagnola e sarà offerto in forma totalmente gratuita come ogni MOOC (Massive Open Online Course) sulla piattaforma edX. Il corso, inoltre, avrà durata di sei settimane e una frequenza di sei ore settimanali. Le lezioni sono focalizzate sull'elaborazione...

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Insituto Camões ha presentato lo scorso 7 febbraio una nuova piattaforma online per lo studio della lingua portoghese. La piattaforma è stata ribattezzata "Português mais perto" ed è stata concepita principalmente per favorire l'apprendimento del portoghese da parte di bambini e giovani immigrati e di bambini e giovani portoghese residenti all'estero. 
La piattaforma permette lo studio del portoghese sia in forma autonoma che con l'ausilio di un tutor. Secondo quanto comunica l'Insituto Camões, la...

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Instituto Cervantes ha comunicato che ad oggi 65 università, di cui due terzi con sede in paesi ispano-americani, hanno aderito alla piattaforma per la diffusione della nuova certificazione internazionale Servicio Internacional de Evaluación de la Lengua Española (SIELE). Il Cervates riferisce, inoltre, che ad oggi sono già state attivate 130 sedi di esame e che ulteriori 120 sedi sono in via di attivazione. 
La certificazione SIELE è frutto della collaborazione tra Istituto Cervantes, la Universidad Autonoma de Mexico, la Universidad de Salamanca (USAL) e la Universidad de Buenos Aires (UBA). Il progetto...

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Italia è arrivata ad occupare anche quest'anno la ventottesima posizione nell'indice di conoscenza dell'inglese EF EPI. L'indice viene stilato ogni anno dalla società internazionale specializzata nella formazione linguistica EF Education First. L'indice fornisce una classifica di 72 Paesi e territori in base ai risultati dei test d'inglese sostenuti online nel 2015 da oltre 950.000 adulti che hanno partecipato a corsi di lingua presso la EF. 
L'Italia mantiene dunque salda la propria posizione al ventottesimo posto, dopo averne persa una...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il governo Renzi ha annunciato lo scorso 3 ottobre un piano per la formazione obbligatoria dei docenti della scuola che prevede un investimento di circa 325 milioni di euro. Secondo quanto comunica il Miur, alle risorse annunciate si aggiungono gli 1,1 miliardi della Carta del docente, per un totale di 1,4 miliardi stanziati nel periodo 2016/2019 per l’aggiornamento e lo sviluppo professionale del corpo insegnante.
Il piano ha tra le sue priorità la formazione linguistica e prevede, tra le altre cose, l’innalzamento del livello di competenza linguistica degli insegnanti e percorsi sulla metodologia CLIL. Gli insegnanti coinvolti nella formazione linguistica saranno circa 130mila, mentre quelli che il piano intende formare complessivamente nei prossimi tre anni sono 750mila.
Abbiamo chiesto a Stefania Cavagnoli, professoressa di glottodidattica dell'Università di Roma Tor Vergata, di valutare cifre e obiettivi del piano e di analizzare gli aspetti relativi alla formazione linguistica.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dal luglio del 2015 è attivo SÌT, un social network per chi vuole imparare e insegnare l’italiano a stranieri. A detta dei suoi creatori, Sìt è ideale per integrare, approfondire e analizzare gli argomenti trattati in classe, oppure per permettere agli studenti di imparare da soli e soddisfare le proprie esigenze linguistico-culturali, mettendoli in condizione di sfruttare le proprie strategie e capacità cognitive, in un ambiente multimediale, interattivo e cooperativo. 
Abbiamo chiesto ad uno dei fondatori della piattaforma, Gennaro Falcone, di spiegarci le diverse possibilità offerte dalla stessa e di come studenti e insegnanti possano effettivamente interagire.

Vota questo articolo
(0 Voti)

La didattica delle lingue è sempre più aperta all'utilizzo di giochi linguistici, rebus o anagrammi ed è sempre più ricettiva verso spunti provenienti dall'universo dei giochi. Quali sono i meccanimismi alla base del successo del gioco nella didattica in generale? Quale effetto hanno effettivamente i giochi sugli studenti che affrontano sfide di carattere ludico durante una lezione? Perché la didattica basata su giochi incontra ancora resistenze tra insegnanti e genitori? A tutte queste ed altre domande sul tema ha risposto il celebre giocologo Ennio Peres.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.