Login

Pubblicato in Ricerca e tecnologia

La statistica in aiuto della linguistica storica

Lunedì, 23 Febbraio 2015 06:05 Scritto da 
Sono in continuo aumento gli studi di carattere statistico dedicati alla linguistica. Sono in continuo aumento gli studi di carattere statistico dedicati alla linguistica. Santa Fe Institute

Un gruppo di ricercatori britannici e statunitensi riuniti sotto la guida del Santa Fe Institute, centro di ricerca privato localizzato nella città omonima nel Nuovo Messico, Stati Uniti, e della University of Reading con sede nel Regno Unito ha sviluppato una tecnologia statistica che permetterebbe di individuare con maggiore esattezza quando sono storicamente avvenuti i cambiamenti fonetici di una determinata lingua. In particolare, la tecnologia messa a punto dal gruppo di ricerca mira a individuare il periodo storico più o meno esatto in cui un fonema dovrebbe aver subíto una trasformazione all'interno di molte parole di una stessa lingua simultaneamente. I ricercatori hanno testato il modello statistico sviluppato sulle lingue turche, un ceppo linguistico che comprende una trentina di lingue parlate tra l'Europa Orientale, la Siberia e la Cina. Attraverso i potenti computer dell'istituto di ricerca sono stati analizzati circa 70 cambiamenti fonetici avvenuti per questo ceppo linguistico nel corso dei suoi circa 2.000 anni di storia. Secondo il coordinatore del progetto di ricerca Tanmoy Bhattacharya, il problema dei modelli statistici precedentemente adottati è dato dal fatto che essi sono basati sulla presenza o assenza di parole con una comune origine in diverse lingue per stabilire alberi genealogici che descrivono l'origine delle stesse lingue da una fonte comune, lasciando fuori dal campo di ricerca i dati relativi ai singoli fonemi, nonostante i cambiamenti dei fonemi all'interno di diverse parole non siano fattori indipendenti gli uni dagli altri. Il nuovo modello, invece, avrebbe permesso di ottenere dati più certi rispetto a quelli precedentemente acquisiti sull'evoluzione fonetica delle lingue turche proprio per l'inclusione dei dati relativi ai singoli fonemi. Questo è, perlomeno, ciò che sostengono gli scienziati che hanno dato vita al progetto, secondo i quali l'impostazione probabilistica del modello sviluppato garantisce maggiore scientificità e precisione rispetto a procedure manuali.
© Informalingua

Letto 511 volte

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.