Login

Pubblicato in Ricerca e tecnologia

Studio: imparare lingua dei segni migliora abilità visive

Martedì, 07 Febbraio 2017 15:38 Scritto da 
Il campo visivo dell'occhio umano. Il campo visivo dell'occhio umano. Wikimedia Commons

Le persone che conoscono la lingua dei segni hanno una migliore visione periferica e migliori tempi di reazione relativamente al campo visivo, indipendentemente dal fatto che siano sorde o meno. Ad affermarlo è un gruppo di ricerca dell'università britannica di Sheffield (University of Sheffield) che ha condotto uno studio che confermerebbe che le persone sorde adulte hanno migliori abilità visive rispetto alle persone udenti.
I ricercatori hanno verificato come gli interpreti delle lingua dei segni, che hanno imparato tale lingua dopo l'infanzia, migliorino in modo significativo le proprie capacità visive con l'apprendimento della lingua dei segni. La ricerca ha dimostrato, in particolare, come gli interpreti migliorino considerevolmente la visione periferica, che è la capacità di vedere gli oggetti al limite del campo visivo, e i tempi di reazione relativi al campo visivo stesso.
"Lo studio - ha dichiarato la coordinatrice del gruppo di ricerca Charlotte Codina - dimostra che le persone sorde hanno abilità visive eccezionali che le persone udenti non hanno. I nostri risultati, inoltre, dimostrano l'idea comunemente diffusa della compensazione sensoriale".
Per maggiori dettagli sulla ricerca cliccare qui.
© Informalingua

Letto 837 volte

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.