Login

Pubblicato in Politica ed economia

Turchia usa 300 milioni di euro di fondi UE per integrazione linguistica di rifugiati siriani

Sabato, 05 Novembre 2016 08:18 Scritto da 
Un centro di accoglienza temporanea per rifugiati siriani al confine tra Turchia e Siria. Un centro di accoglienza temporanea per rifugiati siriani al confine tra Turchia e Siria. Wikimedia Commons

Il governo turco ha annunciato che investirà 300 milioni di euro messi a disposizione dall'Unione Europea per l'integrazione linguistica dei rifugiati siriani. Lo riferisce il portale locale turco Star secondo il quale il governo di Ankara ha intenzione di reclutare circa 4.200 insegnanti di lingua e letteratura turca e di metterli a servizio dei centri di accoglienza temporanea e dei centri di formazione affiliati al Ministero nazionale dell'istruzione (Milli Eğitim Bakanlığı – MEB). Complessivamente il MEB conta di formare oltre 327mila studenti. 
L'iniziativa è parte di un progetto promosso dall'Unione Europea per l'integrazione scolastica degli studenti siriani nel sistema educativo turco. Complessivamente l'UE ha messo a disposizione della Turchia circa 3 miliardi di euro per aiutare i rifugiati siriani in Turchia. Secondo cifre diffuse dall'ONU in Turchia vi sono attualmente oltre 2,7 milioni di rifugiati siriani.
© Informalingua

Letto 477 volte

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.