Login

Pubblicato in Politica ed economia

Gli stranieri residenti in Italia potranno presentare denuncia nella propria lingua

Lunedì, 14 Dicembre 2015 06:50 Scritto da 
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato un nuovo decreto che include una misura per permettere ai cittadini stranieri residenti in Italia di presentare denuncia nella propria lingua. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato un nuovo decreto che include una misura per permettere ai cittadini stranieri residenti in Italia di presentare denuncia nella propria lingua. Presidenza del Consiglio dei Ministri

I cittadini stranieri residenti in Italia potranno presentare denuncia o querela presso le procure della Repubblica nella propria lingua. Lo stabilisce il decreto legislativo Presidenza-Giustizia approvato dal Consiglio dei Ministri, che dà attuazione alla direttiva europea 2012/29/UE che istituisce norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle vittime di reato. La nuova normativa prevede anche che la persona offesa possa ottenere gratuitamente la traduzione della relativa attestazione.
Il provvedimento, a detta del ministro della giustizia Andrea Orlando, rafforza i diritti della vittima a conoscere e ricevere, nella propria lingua, gli atti essenziali per una sua migliore e consapevole partecipazione al processo sin dal primo contatto con l’autorità.
La direttiva europea 2012/29/UE prevede che che, nel corso del procedimento, la vittima sia compresa, tenendo pertanto conto della sua conoscenza della lingua usata per dare le informazioni, dell'età, della maturità, della capacità intellettiva ed emotiva, del grado di alfabetizzazione e di eventuali menomazioni psichiche o fisiche. La direttiva, inoltre, stabilisce che il fatto che la vittima parli una lingua non di uso esteso non dovrebbe costituire di per sé un motivo per decidere che l'interpretazione o la traduzione prolungherebbero irragionevolmente il procedimento penale.
Secondo la direttiva, poi, gli stati membri dell'UE devono permettere che la vittima che non parla la lingua dell'autorità competente abbia la possibilità di presentare la denuncia utilizzando una lingua che comprende o ricevendo la necessaria assistenza linguistica e che possa disporre qualora ne faccia richiesta, della traduzione gratuita, in una lingua che comprende, dell'avviso di ricevimento scritto della sua denuncia.
© Informalingua

Letto 789 volte

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.