Login

I bambini nati prematuramente hanno lo stesso sviluppo linguistico e cognitivo dei bambini nati a termine. Lo rivela uno studio condotto da scienziati dell'università statunitense Northwestern University, che hanno messo a confronto lo sviluppo cognitivo di bambini prematuri con quello di bambini nati a termine dopo lo stesso lasso di tempo dalla loro nascita. I risultati della ricerca dimostrerebbero, a detta dei ricercatori, che i bambini prematuri hanno la stessa capacità di quelli nati a termine di collegare linguaggio e significato. 
In una ricerca precedente gli psicologi della Northwestern University avevano testato...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Una nuova ricerca pubblicata dall'università scozzese di Edinburgo (University of Edinburgh) ha confermato che l'apprendimento di una seconda lingua permette di migliorare l'attenzione dopo appena due settimane di studio.
Il gruppo di ricerca ha analizzato diversi aspetti dell'attenzione mentale di 33 studenti di età compresa tra 18 e 78 anni che hanno preso parte a un corso di lingua gaelica della durata di una settimana. Gli scienziati hanno studiato i livelli di attenzione di queste persone in una serie di test di ascolto che includono l'abilità di concentrarsi su certi suoni e di spostare l'attenzione per filtrare le informazioni più rilevanti. I risultati...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Un gruppo di ricerca formato da scienziati dell'università olandese Radboud University, del centro di ricerca olandese-tedesco Max Planck Institute for Psycholinguistics (MPI) e dell'università coreana Hanyang University ha condotto uno studio che intende dimostrare che una lingua acquisita e abbandonata nella prima infanzia resta comunque viva nella memoria e che gli individui sottoposti a questo tipo di esperienza possono poi rapidamente recuperarne l'uso.
I ricercatori hanno verificato che diversi individui di origine coreana che avevano imparato il coreano in patria durante la loro prima infanzia e che erano poi stati adottati in...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Si chiama Dysapp la nuova applicazione per dispositivi mobili per il sostegno di bambini dislessici e disprassici che arriverà dalla Francia e che è sarà creata da specialisti del centro di ricerca Centre de Recherches sur la Cognition et l'Apprentissage di Poitiers. Si tratta, secondo quanto riferisce il quotidiano Le Figaro, di una sorta di videogioco che può anche essere utilizzato in orario scolastico e che può fornire un supporto all'azione dell'insegnante. La nuova applicazione punta in particolare a sostenere gli studenti con la disprassia, un disturbo che riguarda le capacità motorie delle persone e, conseguentemente, la capacità di scrivere e leggere. "L'apprendimento...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Gli stranieri che raggiungono un alto livello di competenza in lingua italiana sono anche in grado di pensare in italiano e, conseguentemente, di utilizzare la nostra ben nota gestualità. Sono queste le conclusioni di uno studio condotto da un ricercatore danese che ha testato la capacità di alcuni studenti di lingua italiana suoi connazionali di apprendere a gesticolare come gli italiani.
Secondo quanto riferisce il portale locale CPH Post Online, il ricercatore Bjørn Wessel-Tolvig ha verificato come gli studenti di lingua straniera con un alto livello di competenza siano in grado...

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Accademia della Crusca ha emesso un comunicato con il quale chiede ai membri del Senato della Repubblica di sostituire l'anglicismo "Home Restaurant" con la formula "ristorante domestico" nella proposta di legge C. 3258 che disciplina l’attività di ristorazione in abitazione privata. I membri del gruppo Incipit della Crusca, che lavorano da diversi mesi nella lotta agli anglicismi superflui, hanno specificato nel comunicato che il Senato, prima di approvare la legge attualmente al vaglio dell'aula, dovrebbero valutare criticamente l’opportunità di introdurre nella legislazione un termine straniero "che, oltre a non apportare alcuna chiarezza...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Provincia di Bolzano e Regione Veneto, pur con le dovute differenze, hanno recentemente proposto nuove normative linguistiche che intendono modificare, tra le altre cose, le rispettive toponomastiche. Si tratta di normative che mettono a rischio la lingua italiana in questi territori o invece solo di valorizzazione di lingue minoritarie e dialetti?
Abbiamo chiesto al professore di linguistica italiana dell'Università di Messina Fabio Ruggiano di analizzare entrambe le proposte e di valutarne l'effettiva applicabilità.

Vota questo articolo
(0 Voti)

È morto all'età di ben 111 anni Zhou Youguang, il creatore del sistema di trascizione del cinese con caratteri latini denominato Pinyin. Zhou era stato incaricato nel 1955 di creare un nuovo sistema di trascrizione del cinese dopo l'avvento del regime comunista e il suo sistema era stato poi adottato nel 1958. Sebbene Zhou fosse un economista e non un linguista in senso stretto, l'efficacia del suo sistema ha fatto sì che questo sia stato mantenuto a livello mondiale fino ai nostri giorni. 
Inizialmente Zhou aveva pensato di utilizzare l'alfabeto cirillico anche a causa...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Un gruppo di ricerca internazionale formato da scienziati del Max Planck Institute for Psycholinguistics in Nijmegen, dell'università di Bristol (University of Bristol) e dei centri Broad Institute e iPSYCH consortium ha condotto uno studio che ha permesso di collegare i geni associati all'autismo e ad altri disturbi psichiatrici ai geni che influenzano le nostre abilità comunicative nell'età dello sviluppo.
I ricercatori affermano di essere riusciti a dimostrare che i geni che influenzano negativamente le abilità comunicative e sociali durante l'infanzia sono legati a...

Vota questo articolo
(0 Voti)

Navigando sul sito www.informalingua.com con il browser configurato in modo che accetti i cookie, o utilizzando i dispositivi mobile, viene dato il consenso all'utilizzo dei cookie presenti in questo sito.